Bio

Sono nato a Roma il 5 marzo 1952.

 

Dopo aver frequentato il liceo classico mi sono laureato in Giurisprudenza all’Università di Roma.

 

L’agricoltura è la mia compagna di vita. Dopo aver concluso il percorso universitario ho partecipato a tutti i concorsi che il comparto pubblico offriva in quel momento e ne ho vinti diversi, ma ho scelto l’agricoltura perché il suo richiamo alla realtà - cosa c’è di più ‘reale’ del produrre dai campi ciò che serve al nostro sostentamento? – mi ha sempre affascinato. Il nostro non è più un Paese prevalentemente agricolo ma l’agricoltura resta un’attività portante che costituisce non solo il punto di origine della filiera alimentare, ma gioca un ruolo di primo piano nell’organizzazione del territorio e del paesaggio.

 

All’interno del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, dal 1978 ad oggi, ho svolto diversi ruoli in molteplici ambiti anche se l’applicazione e la negoziazione della PAC, la politica agricola comune, costituiscono da sempre il filo rosso del mio lavoro.

 

Il desiderio di ampliare i miei orizzonti culturali e di mettermi alla prova professionalmente in un contesto internazionale mi ha portato a prestare servizio a Bruxelles nella Rappresentanza Permanente d’Italia presso l'Unione Europea dove sono rimasto dal 1997 al 2005.

 

Rientrato in Italia ho continuato il mio percorso professionale all’interno del Ministero culminato il 16 novembre 2011 con la nomina a Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali del governo Monti.

 

La grande dedizione per il mio lavoro è stata accompagnata da una vita personale ricca di interessi. Ho viaggiato molto progettando personalmente percorsi che mi portassero ad avere un contatto profondo con il territorio, i suoi abitanti e le tradizioni locali, in particolare quelle enogastronomiche. Seguo con passione e curiosità il cinema – ho una predilezione per i Western e i classici hollywodiani ma frequento con interesse il cinema contemporaneo di diversa provenienza geografica – e lo sport. Ho sempre amato la montagna, più per le camminate che per gli sport invernali, e cerco di andarci ogni volta che posso. Mi piace leggere libri di storia, ma spesso devo rinunciare per dare la precedenza a letture collegate al mio lavoro. In passato, quando avevo più tempo libero, mi piaceva organizzare con gli amici piccoli trekking che mi hanno portato a conoscere angoli meravigliosi del nostro Paese.

Scarica

scarica tema

Segui su

twitter

Agenda

Non ci sono eventi in programma
Vai all'agenda vai

Video

Foto

Vai alla photogallery vai